Comunicazione

corsiDal 1998 tengo corsi universitari e faccio ricerca in comunicazione della scienza.

Insegno al Master in Comunicazione della Scienza “Franco Prattico” alla Sissa. Di frequente, sono ospite al corso in comunicazione della scienza del Rasoio di Occam a Torino. In passato ho tenuto altri corsi e ho partecipato a un gruppo di ricerca in comunicazione della scienza.

Master in Comunicazione della Scienza “Franco Prattico”

Il Master in Comunicazione della Scienza della Sissa è una scuola biennale per laureati che forma teoricamente e professionalmente alla comunicazione della scienza.

Dal 2018-2019 sono titolare del corso di Comunicazione della matematica e della fisica, assieme a Gianluigi Rozza e Angelo Rosa.

Dal 2013 al 2018 sono stato titolare del corso di Comunicazione della matematica e della fisica, assieme a Gianluigi Rozza (col quale la collaborazione continua) e Andrea Gambassi (fino alla sua nomina a direttore del Laboratorio Interdisciplinare della Sissa).

Precedentemente ero stato titolare per tre anni dell’insegnamento in matematica, 1998, 1999 (con Luca Fraioli), 2000 (con Matteo Merzagora). Successivamente ho tenuto un seminario sul “tempo” (2001, con Bruno Arpaia e Pietro Greco) e uno sui “linguaggi della scienza” (2002, con Yurij Castelfranchi).

Sinora sono stato relatore delle tesi di master di:

  1. Silvia Marinelli, Cauchy Chanel, 2022
  2. Cecilia Collà Ruvolo, Se un’afosa notte d’inverno un narratore, 2021
  3. Oscar Pizzulli, Raccontare l’astrazione, 2020
  4. Gessica Racca, Che cosa fa chi fa scienza, 2019
  5. Davide Lillo, La divulgazione che conta, 2019
  6. Maria Teresa Gallo, “Scienziati di Paperopoli”, Sissa, 2008
  7. Barbara Berti, “La scienza abita a Belleville – Le metafore scientifiche nell’opera di Daniele Pennac”, Sissa, 2007
  8. Eleonora Cossi, “L’immagine della scienza a scuola”, Sissa, 2006
  9. Robert Ghattas, “Mat’immagini – Una mostra immaginaria sull’immaginario di mostra”, Sissa, febbraio 2005
  10. Luciano Celi, “Cos’è la scienza? Una cosa bellissima! – Immagini della scienza e dell’insegnamento nei professori di scuola superiore”, Sissa, 2005
  11. Marta Salvador, “Nel segno della matematica”, Sissa, 2004
  12. Angelo Adamo, “Le età della divulgazione”, Sissa, 2003
  13. Elena Joli, “Dalla teoria alla pratica della comunicazione scientifica”, Sissa, 2002

Sempre alla Sissa, tra il 20011 e il 2013, ho insegnato al Master in Giornalismo Scientifico Digitale, per i due anni in cui è stato attivato.

Altri corsi

Negli anni passati ho anche insegnato, per periodi più o meno lunghi, in altre università,

Istituto Superiore per le Industrie Artistiche e disegno industriale
Dal 2012 al 2015 sono stato titolare dei corsi di Matematica 1 e Matematica 2 al corso di laurea triennale in design industriale.

Università di Trieste
Sono stato titolare del corso “Tecniche di scrittura scientifica” presso la Facoltà  di Scienze MMFFNN
a.a. 2008-2009; 2009-2010; 2010-2011; 2011-2012. In quelle vesti, sono stato relatore delle tesi di laurea magistrale di Francesca Asselti, “Scrivere di matematica”.

Master in comunicazione della scienza, Università di Cagliari
Sono stato titolare del corso “Scienza, immaginario, percezione e immagine pubblica” nell’ambito del Modulo comunicazione
a.a. 2008-2009.

Istituto Formazione Lavoro Donne, Cagliari
Sono stato titolare dei corsi “Comunicazione nell’erogazione dei servizi didattico-educativi” e “Realizzazione di materiali e testi didattici”, a.a. 2008-2009.

Università del Piemonte Orientale
Sono stato titolare del “Laboratorio di scrittura scientifica” nell’ambito del corso di laurea in divulgazione della scienza, a.a. 1998-1999.

Ricerca in comunicazione della scienza

Ho partecipato, ma anche promosso, l’ideazione e la gestione di progetti sia per la produzione di contenuti che per la ricerca sull’immagine pubblica della scienza.

Ho esperienza nell’ideazione di progetti sulla scienza, nella definizione degli obiettivi, nella stesura della documentazione, nella gestione e nel coordinamento.

ICS
Dal 2002 al 2007 sono stato membro del gruppo di ricerca Ics – Innovazioni nella comunicazione della scienza presso la Sissa di Trieste. In quel contesto mi sono occupato di scienza e linguaggio, di percezione e immagine pubblica della scienza e di bambini e scienza.

Per conto di Ics, ho coordinato l’Osservatorio su Bambini Adolescenti e Scienza (Octs).

Ho inoltre curato la pubblicazione degli atti dei convegni Modello Mediterraneo:

  • Einstein filosofo (II), Modello Mediterraneo 6, La nuova civiltà delle macchine, Roma 2006
  • Einstein filosofo (I), Modello Mediterraneo 6, La nuova civiltà delle macchine, Roma 2006
  • Gli emisferi di Magdeburgo, (con Giancarlo Sturloni), Modello Mediterraneo 5, La nuova civiltà delle macchine, Roma 2005
  • La lezione di Pithecusae, (con Mauro Scanu), Modello Mediterraneo 4, ZadigRoma, Roma 2004

GAPP
Gender Awareness Participation Process è stato un progetto dedicato a studiare il gap di genere nelle carriere scientifiche.

Finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del VI Programma Quadro, si è svolto tra il 2006 e il 2008.

I partner erano: Fondazione Idis Città della scienza, Napoli; University of Warsaw – Youth Research Centre; Ciencia Viva – Pavilion of Knowledge, Lisboa; Royal Belgian Institute of Natural Sciences, Brussels; Experimentarium Science Centre, Copenaghen; Science center NEMO, Amsterdam; Innovations in the Communication of Science, Trieste.

SEDEC
Science Education for the Development of European Citizenship è stato un progetto dedicato a studiare il ruolo dell’educazione scientifica nel formarsi di una consapevolezza europea.

Finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del VI Programma Quadro, si è svolto tra il 2005 e il 2007.

I partner erano:  Centro de Formação Dr. Rui Grácio, Lagos; I.U.F.M. de Lorraine, Maxéville; Institute for Educational Sciences, Bucharest; IRRE Lombardia, Milano; Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano; Olsztyńskie Planetarium i Obserwatorium Astronomiczne, Olsztyn; Sissa Medialab, Trieste; University of Ostrava, Faculty of Science.